Sent on 2015-03-12
Notizie
Anthilia-Gruppo Medicina Futura Via a minibond per 8 milioni di euro
11 MAR 2015 | “Anthilia Bond Impresa Territorio” (Anthilia BIT), fondo che investe in mini bond appositamente creato da Anthilia Capital Partners SGR per le PMI italiane, ha sottoscritto il prestito obbligazionario ai sensi della legge 134/2012 (“mini-bond”) emesso da Coleman S.p.A., società del Medicina Futura Group. L’emissione di Medicina Futura Group ha un importo pari a 8 milioni di Euro e sarà quotata nel sistema multilaterale di negoziazione gestito da Borsa Italiana, segmento professionale ExtraMot Pro. Il bond ha della durata di 7 anni, è di tipo “senior unsecured”, con cedola trimestrale e tasso annuale del 6,5%
Nuovi incentivi per venture e minibond. Proposte del Garante a Renzi
11 MAR 2015 | Si parla di private equity, venture capital, minibond ed equity crowdfunding nella Relazione annuale del Garante delle Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI), Giuseppe Tripoli (Direttore Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli Scambi del Mise), al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, appena pubblicata sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Il Garante, infatti, sottolinea che per risolvere il problema di accesso al credito delle pmi è necessario “promuovere e rendere più agevole l’attività dei venture capitalist italiani” e che a questo fine, tra le ipotesi da verificare, si segnalano le seguenti iniziative
Boni porta cambiale finanziaria da 750 mila euro sull'ExtraMot
11 MAR 2015 | Andrà in quotazione oggi sull’ExtraMot Pro di Borsa Italiana una cambiale finanziaria da 750 mila euro emessa da Boni spa, società torinese che opera nel settore dei servizi di pulizia industriale, nei servizi integrati ambientali all’immobile, sia per il settore privato sia per enti pubblici. I titoli pagano una cedola annua del 5% e hanno scadenza fine settembre 2015, ma prevedono un’opzione call in capo all’emittente, esercitabile all’ultimo giorno di ogni mese antecedente la scadenza, a partire dal 2° mese successivo all’emissione
Da Legatoria Olivotto un minibond da 6,5 milioni
10 MAR 2015 | Andrà in quotazione domani sul mercato ExtraMot Pro di Borsa Italiana unminibond da 6,5 milioni di euro di Legatoria Editoriale Giovanni Olivotto (Lego spa), storica società vicentina specializzata in stampa di testi e legatoria. I titoli, di tipo senior con struttura amortizing (cioè con rimborso periodico del capitale). scadranno nel dicembre 2019, e offrono una cedola del 5,5%. Sono stati interamente sottoscritti dal fondo di Duemme sgr, con Mediobanca unico arranger dell’operazione
L.E.G.O.: MINIBOND DA 6,5 MLN, TASSO DEL 5,5%, SOTTOSCRITTO DA DUEMME SGR
10 MAR 2015 | Mediobanca unico 'arranger' dell'operazione (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 10 mar - La Legatoria Editoriale Giovanni Olivotto (L.e.g.o. Spa) ha emesso un minibond da 6,5 milioni, con scadenza 31 dicembre 2019. L'obbligazione, che sara' scambiabile da domani sul mercato ExtraMot Pro di Borsa Italiana, sono di tipo senior secured amortizing e pagano un interesse annuo lordo del 5,5%. Sottoscritto del prestito il 'Fondo per le Imprese', fondo mobiliare istituito da Duemme Sgr. L'operazione, che ha visto Mediobanca agire in qualita' di unico 'arranger'
Dossier mini-bond – L'evoluzione della normativa
10 MAR 2015 | Lo sviluppo del mercato italiano dei mini-bond è stato favorito in maniera determinante da una serie di provvedimenti legislativi, partiti dal 2012 con i Decreti ‘Sviluppo’ e ‘Sviluppo-Bis’, e proseguiti nel 2013 e nel 2014. Determinante è stato l’impulso del Ministero per lo Sviluppo Economico, la cui segreteria tecnica è stato il fulcro dell’intero processo di riforma. Si tratta di decreti che hanno introdotto novità nell’ordinamento civile e fiscale con l’obiettivo di avvicinare la normativa italiana a quelle europee che vedono il mercato dei titoli mobiliari come alternativa di finanziamento praticabile anche per le PMI non quotate.
Safe Bag. Gentile: siamo in forte crescita, pensiamo a minibond per acquisizione
09 MAR 2015 | Safe Bag, azienda attiva a livello mondiale nei servizi di protezione bagagli per i passeggeri aeroportuali quotata su Aim Italia, e' alla ricerca di capitali per finanziare un'eventuale acquisizione. Operazione che le consentirebbe di fare massa critica anche per passare dall'Aim al listino principale di Borsa Italiana. Nel frattempo, il titolo Safe Bag - che ha debuttato su Aim il 10 settembre 2013 - ha messo a segno nelle ultime settimane un rally strabiliante tanto che da inizio anno il rialzo e' di circa l'80%.
Come autofinanziare la propria impresa con i minibond?
06 MAR 2015 | I mini bond sono titoli obbligazionari e cambiali finanziarie emessi da piccole e medie imprese con scadenza variabile fino a 36 mesi. In Italia il fenomeno è esploso tra il 2012 e il 2013, biennio che ha sdoganato la raccolta di capitale sul mercato attraverso questi strumenti. L’Osservatorio sui Mini-Bond è stato istituito nel 2014 presso la School of Management del Politecnico di Milano: il progetto è stato supportato da partner privati e istituzionali e ha l’obiettivo di analizzare le dinamiche della filiera dei mini-bond in Italia. Oggi i titoli mini bond possono essere emessi indistintamente da società quotate o non quotate in Borsa (escludendo banche e assicurazioni).
Dossier mini-bond – Il contesto del mercato del capitale per le PMI
05 MAR 2015 | La crisi del mondo finanziario prima, poi dell’economia reale, che ha colpito anche l’Italia a partire dal secondo semestre 2008 è stata definita come la peggiore dal secondo dopoguerra, sulla base dei dati contenuti nel Rapporto Cerved PMI 2014. La gravità della crisi è legata non solo alla riduzione del PIL, ma anche alla durata della stagnazione della domanda di beni e servizi e dalla difficoltà del ‘sistema Italia’ nel tornare a crescere. Nelle prossime pagine viene presentata una descrizione del contesto italiano da cui è sorto il nuovo mercato dei mini-bond.
Approfondimenti
Barometro minibond - Evoluzione del mercato al 31 dicembre 2014
12 GEN 2015 | BAROMETRO MINIBOND - Dati aggiornati al 31.12.2014 Il mercato dei minibond vira (lentamente) davvero verso le PMI: in novembre e dicembre 13 emissioni da parte di aziende con fatturato inferiore rispetto alla fotografia del mercato al 31 ottobre. Anche taglio medio per emissione e tasso di interesse inferiore rispetto alla media precedente. Un mercato da 4.800 M€ con poco meno di 100 emissioni. Superati i 700 milioni di Euro per le emissioni di taglio inferiore a 50 milioni. Si chiude così il 2014 per il mercato dei minibond in Italia.
MINIBOND SCORECARD - Main indicators as of December 31st 2014
03 FEB 2015 | The Italian SMEs are finally getting access to the debt market through so-called “Minibonds”: during last November and December, thirteen new Minibonds have been issued by firms with annual turnover lower than 80 million EUR. Average face value and coupon rate have declined, as well, compared to statistics from the previous months.