Sent on 2015-01-29
Notizie
Da Finint minibond da 20 milioni, tasso 4%
28 GEN 2015 | Finanziaria Internazionale Holding ha oggi emesso un nuovo prestito obbligazionario ai sensi del Decreto Legge 83/2012, un “Minibond” quotato nel sistema multilaterale di negoziazione gestito da Borsa Italiana S.p.A. – segmento professionale ExtraMot Pro. Si tratta della seconda emissione di Minibond di Finint, dopo la scadenza del precedente Minibond al 22 gennaio. Il nuovo prestito obbligazionario, di 20 milioni di euro, della durata di 18 mesi e tasso lordo del 4%, ha visto la partecipazione di 7 diversi investitori professionali
Finanza: 460 mln raccolti con minibond in 2014
28 GEN 2015 | Il mercato delle emissioni nel settore dei minibond ha raggiunto a fine 2014 la soglia delle 88 operazioni per 460 milioni di euro raccolti, con un progressivo allargamento della diffusione geografica, passata da 9 a 15 regioni d'Italia con la Lombardia regione leader con 19 operazioni, seguita da Veneto ed Emilia Romagna con 13 ciascuna. E' quanto emerso a Verona nel corso del convegno "Il finanziamento all'impresa tramite l'emissione di minibond" promosso da Mercanti Dorio e Associati in collaborazione con Classis Capital Sim.
Rapetti Foodservice colloca minibond da 2 milioni
27 GEN 2015 | Rapetti Foodservice s.r.l. è il primo minibond del 2015 a sbarcare in borsa. La piccola società piemontese con sede ad Acqui terme (AL), attiva nella preparazione e distribuzione di prodotti alimentari, ha collocato una piccola obbligazione senior non convertibile di durata triennale. Il bond, negoziabile dal 27 gennaio 2015 sul segmento Extra Mot Pro di Borsa Italiana, offre un interesse a tasso fisso lordo annuo del 5,60% ed è stato collocato esclusivamente presso investitori professionali.
Finanziaria Internazionale emette minibond da 12 mln e ne prepara altri
27 GEN 2015 | Anche Finint emette minibond. Finanziaria Internazionale holding spa, società alla quale fa capo il Gruppo Finanziaria Internazionale, ha infatti annunciato ieri il lancio del suo bond da 12 milioni di euro a 12 mesi con cedola 5%, che da oggi è quotato all‘ExtraMotPro di Borsa Italiana. L’emissione del minibond, spiega una nota, si colloca nell’ambito di un più ampio programma strategico finalizzato al rafforzamento del gruppo, da attuarsi anche attraverso una crescente diversificazione delle fonti di approvvigionamento di risorse finanziarie.
Mini-bond pronti al decollo
23 GEN 2015 | È un assist fondamentale a favore di un mercato che finora, nonostante grandi aspettative, è rimasto sostanzialmente al palo. Il Fondo Italiano d’Investimento (FII)- partecipato con quote del 12,5%, da Mef, Cdp, Confindustria, Abi, UniCredit, Intesa, Mps e Istituto Centrale delle Banche popolari italiane - ha infatti acceso ufficialmente ieri i motori del nuovo “Fondo di fondi di private debt” per le piccole e medie imprese dopo l’iniezione di risorse, deliberata da Cassa depositi e prestiti che, a maggio scorso, aveva destinato 250 milioni allo strumento. Ora il Fondo ha deciso di selezionare i primi dieci possibili beneficiari per i quali sarà avviata nei prossimi giorni una due diligence al fine di arrivare a una decisione definitiva di investimento nei prossimi mesi.
Minibond: al via il Fondo di fondi di private debt
23 GEN 2015 | Operativo il Fondo di fondi di private debt. Lo strumento, lanciato dal Fondo Italiano d’Investimento (FII), con un ammontare pari a 250 milioni di euro, servirà a promuovere l’avvio di minibond e ad aumentare le risorse a supporto delle PMI. Il Fondo di fondi di private debt investe in fondi o in altri veicoli le cui politiche di investimento siano focalizzate su strumenti finanziari di debito emessi da PMI caratterizzate da stabilità o crescita dei flussi di cassa, dotate di una posizione di mercato ben definita, di una guida imprenditoriale valida e di un gruppo manageriale preparato ed esperto.
I tassi ai minimi spingono i minibond
23 GEN 2015 | Prima alcuni aggiustamenti in corso sul fronte normativo, per superare le rigidità emerse nei primi mesi di applicazione. Quindi l’accresciuta familiarità degli investitori con lo strumento. Sta di fatto che il 2014 ha visto crescere sensibilmente le emissioni di minibond in Italia, tanto da raggiungere quota 4,5 miliardi di euro. Un punto di partenza più che di arrivo, dato che per la società di consulenza Adb l’anno appena iniziato sarà quello del vero decollo.
Repetto: Confidi investe in «Euregio Minibond»
22 GEN 2015 | BOLZANO. La cooperativa di garanzia Confidi Alto Adige ha recentemente sottoscritto e acquistato quote del Fondo mobiliare di tipo chiuso denominato “Euregio Minibond” gestito da PensPlan Invest Sgr in collaborazione con Prader Bank. Il presidente di Confidi Alto Adige Vittorio Repetto si dice molto soddisfatto dell’operazione, che definisce “strategica e vantaggiosa”. Da sempre la cooperativa di garanzia cerca di sostenere le piccole e medie imprese del territorio nel reperimento di mezzi finanziari
Approfondimenti
Barometro minibond - Evoluzione del mercato al 31 dicembre 2014
12 GEN 2015 | BAROMETRO MINIBOND - Dati aggiornati al 31.12.2014 Il mercato dei minibond vira (lentamente) davvero verso le PMI: in novembre e dicembre 13 emissioni da parte di aziende con fatturato inferiore rispetto alla fotografia del mercato al 31 ottobre. Anche taglio medio per emissione e tasso di interesse inferiore rispetto alla media precedente. Un mercato da 4.800 M€ con poco meno di 100 emissioni. Superati i 700 milioni di Euro per le emissioni di taglio inferiore a 50 milioni. Si chiude così il 2014 per il mercato dei minibond in Italia.
Agenda
LE NUOVE OPPORTUNITA’ DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE: MINI-BOND E CROWDFUNDING
29 GEN 2015 | L’accesso al credito rappresenta uno dei principali ostacoli per la ripresa dell’economia e uno dei problemi cruciali che devono affrontare i decisori pubblici. Dal novembre 2011 ad oggi, si è verificata, infatti, una riduzione dei finanziamenti bancari di circa € 95 miliardi, e, per effetto dell’applicazione dei criteri contenuti in Basilea 3, gli impieghi al settore privato potrebbero contrarsi di altri € 160-200 miliardi nei prossimi anni. In tale contesto, il nostro legislatore è intervenuto, nell’ultimo biennio, al fine di sostenere e incentivare le imprese, soprattutto di piccola dimensione, a ricorrere a canali di finanziamento che vadano ad affiancarsi al tradizionale credito bancario, quali sono i mini-bond e il crowdfunding. Il convegno intende analizzare caratteristiche, finalità, soggetti coinvolti e vantaggi derivanti dall’utilizzo degli innovativi strumenti di finanziamento nonché i servizi e le attività svolte da un incubatore di impresa (Techno Seed) a sostegno dello sviluppo di un’idea imprenditoriale innovativa.
POLITECNICO DI MILANO - Convegno pubblico di presentazione del primo Report italiano sui Mini-Bond
25 FEB 2015 | Il primo Report italiano sui Mini-Bond sarà presentato nel corso di un evento che si terrà nei primi mesi del 2015 presso il Politecnico di Milano, Campus Bovisa, cui parteciperanno tutti gli attori della filiera. 25 FEBBRAIO 2015, POLITECNICO DI MILANO CAMPUS BOVISA